Tpffcelticsociety

Uso di sigaretta elettronica


Uso di sigaretta elettronica / Bellezza e benessere

Sempre più fumatori stanno pensando di smettere, o almeno di ridurre la quantità di sigarette che mettono in bocca ogni giorno. I motivi per questo ci sono molti. Il principale, gli effetti negativi del tabacco per la salute, ma ce ne sono anche altri come l'aumento delle restrizioni legali sul suo consumo o perché è costoso per la tasca. Oggi ci sono molte soluzioni sul mercato per cercare di mettere da parte la dipendenza dal tabacco, ma ce n'è una che per alcuni anni ha prevalso su qualsiasi altra. La sigaretta elettronica o e-sigaretta è, senza dubbio, il rimedio che è di moda.

Come funziona la sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica di solito consiste di tre parti: una batteria che produce calore, uno spruzzatore e un serbatoio intercambiabile che contiene una miscela liquida di composti chimici, con o senza nicotina. Quando l'utente assorbe attraverso l'ugello, il dispositivo rilascia il carico sotto forma di vapore producendo la stessa sensazione del soffio tipico della sigaretta convenzionale. Da qui l'atto di inalare con a e-sigaretta è conosciuto come 'vapear'.

Questi sistemi possono avere diversi design. Di solito sono cilindrici e allungati, con un aspetto simile al tradizionale sigaro o una penna spessa, ma esistono anche con la forma di un tubo. Contemporaneamente alla sua popolarità è aumentata anche la quantità di aromi e aromi commercializzati, come menta, cioccolato, frutta o caffè. In termini di composizione, anche la quantità di sostanze chimiche o nicotina in essi contenute varia.

Popolarità del e-sigarette in aumento

La popolarità di questi dispositivi elettronici di distribuzione della nicotina (ENDS, per il suo acronimo in inglese) è in aumento da quando sono arrivati ​​in Europa e in America dalla Cina meno di un decennio fa. Un recente sondaggio condotto da ricercatori dell'Università di Harvard ha dimostrato che quasi 30 milioni di fumatori nell'Unione europea hanno già testato la sigaretta elettronica, ovvero quasi un quarto di tutti i consumatori. Dati che contrastano con il Eurobarometro speciale portato a termine due anni fa, secondo cui il 7% dei cittadini dell'Unione ha affermato di averlo provato. Ma questo boom non si è verificato solo nei paesi del vecchio continente, ma anche in altri come Stati Uniti, Canada, Brasile, Svezia, Turchia o Israele.

Il crescente interesse in e-sigarette Ha portato alla proliferazione di negozi specializzati nella vendita di questo prodotto e si stima che le sue vendite abbiano generato nel 2013 quasi un miliardo di dollari. Allo stesso modo, ci sono sempre più marche, accessori e modelli di questo tipo di dispositivi.

Questo aumento nell'uso delle sigarette elettroniche ha anche suscitato un maggiore interesse da parte degli scienziati nel conoscere gli effetti reali sulla salute di questi dispositivi. Ricerche e studi su questo argomento hanno proliferato negli ultimi anni, portando a grandi dimensioni polemica tra coloro che sostengono di essere dannosi per gli utenti e che credono di lavorare come terapia per smettere definitivamente di fumare. Pertanto, se stai pensando di ricorrere a questi dispositivi, è meglio conoscere prima i loro pro e contro.