Tpffcelticsociety

Uso terapeutico della marijuana


Uso terapeutico della marijuana / Bellezza e benessere

Mentre l'abuso di marijuana Provoca effetti dannosi per la salute, è anche in grado di aiutare le persone a vivere meglio. Sebbene il suo uso terapeutico sia ancora molto limitato, in alcuni paesi la sua prescrizione medica è consentita come palliativo per le malattie terminali e i disturbi degenerativi neuronali. In realtà, ci sono anche farmaci fatti con sostanze cannabinoidi.

La chiave per marijuana terapeutica è nella sua composizione, poiché contiene proporzioni simili di delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD), che è la sostanza che migliora la capacità analgesica della pianta. Questo è ottenuto con tecniche di coltivazione.

I principali benefici palliativi che sono stati attribuiti alla marijuana terapeutica sono:

  • Inibisce la nausea e il vomito di pazienti affetti da cancro e AIDS sottoposti a chemioterapia.
  • Agisce come analgesico per i dolori in malattie come la sclerosi multipla, o nel caso di lesioni del midollo spinale.
  • Stimola l'appetito e facilita l'aumento di peso dei pazienti con anoressia derivante da gravi patologie.
  • Attenua gli spasmi e le contrazioni causati da malattie come l'epilessia, la sclerosi multipla o il morbo di Parkinson.
  • Combattere l'ansia e la depressione.
  • Contiene agenti che proteggono i neuroni in caso di trauma cranico o ictus.

Oltre a tutte queste indicazioni, deve essere chiaro che il fatto che la cannabis sia utilizzata a scopo terapeutico non significa che sia benefico per la salute. Per quanto la sua composizione sia modificata in modo da diminuire gli effetti nocivi, le sostanze nocive sono ancora presenti.