Tpffcelticsociety

Vantaggi e controindicazioni della criolipolisi


Vantaggi e controindicazioni della criolipolisi / Bellezza e benessere

Se stai pensando di sottoporti a questo trattamento per eliminare i segni d'amore da qualsiasi area del tuo corpo, è meglio conoscere i suoi pro e contro. Senza dubbio, i principali vantaggi della criolipolisi Sono:

  • Non è un trattamento invasivo e non sono necessari né interventi chirurgici né aghi.
  • Non ha bisogno di anestesia.
  • Non danneggia la pelle durante il processo.
  • il recupero è così veloce che ti permette di vivere una vita normale entro poche ore da questo trattamento.
  • il i risultati sono permanenti, perché il numero di adipociti è ridotto.

Dal lato opposto, cioè, tra effetti collaterali negativi associati alla criolipolisi Essi sono:

  • rossore della pelle nella zona trattata dopo la sessione che di solito dura da pochi minuti ad alcune ore.
  • Potrebbero apparire ematomi causato facendo un vuoto.
  • tenseness nell'area in cui si svolge la sessione e che di solito dura, come il rossore, un breve periodo di tempo.
  • Anche alcune persone si sentono formicolio, intorpidimento o crampi nell'area in cui è stato effettuato il processo, un sentimento che può persistere per giorni o addirittura settimane.

In linea di principio, gli esperti dicono che il risultati di questa tecnica sono permanenti, come accade nel caso della liposcultura. Naturalmente, a patto che la persona sottoposta al trattamento segua quotidianamente una dieta sana e la completi con l'esercizio fisico.

Controindicazioni di criolipolisi

Sebbene la criolipolisi abbia più vantaggi che svantaggi, non tutti possono sottoporsi a questo tipo di trattamento estetico, ed è controindicato nei seguenti casi:

  • I minorenni.
  • Le persone che soffrono di obesità e hanno grandi accumuli di grasso.
  • Donne in gravidanza, in allattamento o mestruate
  • Pazienti affetti da patologie croniche come ipertensione, diabete o problemi cardiovascolari. Inoltre, non è indicato per coloro che soffrono di alterazioni nella coagulazione o che soffrono di processi infettivi.