Tpffcelticsociety

Valore nutrizionale delle castagne e benefici per la salute


Valore nutrizionale delle castagne e benefici per la salute / Dieta e nutrizione

il castagne Sono raccolti alla fine di ottobre e novembre, ma puoi goderti il ​​loro gusto e il loro potenziale culinario durante tutto l'anno, specialmente durante l'inverno, che è quando vogliono di più. È vero che la maggior parte viene consumata durante alcuni giorni d'autunno, attorno al festival di Tutti i Santi. Ed è un peccato perché la castagna è un frutto sufficientemente potente a livello nutrizionale, da meritare di essere presente nella nostra dieta in modo più permanente.

Il castagno è probabilmente la frutta secca più ricca di carboidrati e allo stesso tempo uno dei meno calorici. Non dimenticare che 100 grammi di mandorle, per fare un esempio, ti danno niente meno di 600 kcal, mentre le castagne per lo stesso importo raggiungono solo 185 kcal. Non invano, il 50% del suo peso è acqua. Suppone una percentuale relativamente bassa nei grassi e buona parte di questi grassi è polinsaturi, considerati terapeuticamente sani. È anche molto significativo il suo contenuto nelle vitamine del gruppo B (B1, B2, B3 e B6) e nei sali minerali, in particolare il calcio, il potassio e il magnesio.

Il suo potenziale nutrizionale risponde a questo schema:

Ogni 100 g di castagne consumate ti danno
Energia in kilocalorie 185
proteina 3 g
proteina 40 g
Lipidi (grassi) 2,6 g (solo 0,3 di questi sono saturi, il resto polinsaturi e monoinsaturi)
fibra 6,8 g
calcio 34 mg
potassio 500 mg
magnesio 36 mg
sodio 11 mg
fosforo 250 mg
ferro 0,9 mg
Vitamina B3 0,6 mg
Vitamina B6 0,33 mg
Vitamina E 0,5 mg
Vitamina C 6 mg

Benefici delle castagne per la salute

Il piacere di mangiare le castagne, soprattutto se fatto in buona compagnia, aggiunge il suo indiscutibile beneficio per la salute. Va notato, tuttavia, che alcuni dei nutrienti indicati, come la vitamina C, sono molto carenti o scompaiono quando le castagne vengono sottoposte a cottura o arrostite nel fuoco.

Tra le sue principali indicazioni, evidenziamo quanto segue:

  • È un frutto ipocalorico e povero di grassi, che può essere consumato senza problemi ma con moderazione da persone con problemi di sovrappeso.
  • Grazie al suo alto contenuto di carboidrati, è un frutto ideale per gli atleti, gli escursionisti, i pellegrini o, in generale, per le persone che devono eseguire compiti fisici ad alte prestazioni. Favorisce la conversione dei carboidrati in glicogeno, un'energia essenziale per l'esercizio fisico.
  • Suppongono un contributo naturale nel calcio molto notevole, aiuta a fortificare le ossa e le cartilagini e può essere un'alternativa al latte per coloro che presentano intolleranza al lattosio.
  • Hanno un certo potere saziante, grazie alla loro ricchezza di amido e al contenuto di carboidrati, che sono assimilati dall'organismo in modo lento, permettendo di bilanciare il livello di zuccheri, il che significa che con poca quantità siamo soddisfatti e la sensazione di sazietà viene mantenuta per un po '. È quindi un buon cibo invitarci a smettere di mangiare e un alleato eccezionale contro il sovrappeso.
  • Possono essere altamente raccomandati per bambini deboli o inappetenti, presi come rinforzo nutrizionale.
  • Favorisce la diuresi, grazie al suo alto contenuto d'acqua. Aiuta a combattere l'edema e la ritenzione di liquidi, e di nuovo, controlla il sovrappeso.
  • Aiuta a tenere a bada lo stress fornendoci vitamina C e grassi polinsaturi, che hanno un leggero impatto sul funzionamento dei neurotrasmettitori.
  • È considerato un buon alleato contro la debolezza e l'anemia a causa del contributo sopra menzionato nel glicogeno e nei sali minerali (calcio, ferro, magnesio).
  • Hanno proprietà astringenti, possono essere utili in caso di diarrea e disturbi allo stomaco.
  • Ma d'altra parte, il suo contenuto di fibre può renderlo molto consigliabile in caso di stitichezza puntuale, specialmente quella che può influenzare gli atleti.
  • Hanno proprietà galattogene, aiutano ad aumentare la secrezione di latte delle donne che allattano.