Tpffcelticsociety

Yoga in gravidanza


Yoga in gravidanza / gravidanza

Pratica yoga durante la gravidanza Ti dà l'opportunità di viverlo con tutta l'intensità. Le asana o "posture" modificate per ogni momento del gestazione, rafforzano il corpo e ti permettono di connetterti con esso. È un aiuto inestimabile per liberare la tensione fisica nei muscoli e nelle articolazioni, ma anche per rilasciare emozioni e aiutare il incinta sentirsi liberi da inibizioni. Inoltre, la meditazione diventa uno strumento molto interessante per calmare la mente e trasformarla in uno strumento di supporto durante tutta la gravidanza.

Essere un'attività a basso impatto e anche se Lourdes Vidal, formatore, insegnante di yoga e fondatore di Oyoga Sevilla osserva che "puoi praticare fin dal primo giorno di gravidanza, purché tenga conto delle caratteristiche speciali di ogni fase", è sempre necessario metterci nelle mani di professionisti che adattano gli esercizi al nostro stato, in modo che risulti essere una pratica sicura e benefico.

Quindi, secondo questo esperto, "ci sono tre parti essenziali che devono essere elaborate durante la gravidanza, se vuoi davvero aiutare il benessere della donna: stabilizzatori dell'articolazione della spalla, cintura addominale profonda (trasversale e obliqua) e muscoli stabilizzatori dell'anca, compreso il pavimento pelvico. " E lei propone di farlo in questo modo:

  • il primo stadio della gravidanza, dall'inizio alla settimana 16: è un periodo di adattamento e dovrebbe essere preso con calma. Gli esercizi di respirazione e rilassamento e i movimenti lenti sono appropriati. La consapevolezza della respirazione consentirà alla madre di eliminare l'ansia che questo stadio produce e tutti i cambiamenti che essa attira. Per rinforzare in modo specifico la muscolatura, lavorare delicatamente, preferibilmente con esercizi sul pavimento, per evitare rischi di cadute e possibili vertigini.

    Non è conveniente eseguire "saluti al sole" e le asana (posture) non vengono mantenute.

  • Nella seconda fase o secondo trimestre, la donna è già più forte, i livelli ormonali sono equilibrati e la gestazione è stabilita. È tempo di creare spazio nel tronco, per permettere la crescita dell'utero e sia per il bambino che per la madre di respirare bene (il bambino sta crescendo nella direzione della gabbia toracica).

    I muscoli di stabilizzazione profonda continueranno a funzionare, e dovremo concentrarci sul rafforzamento delle spalle e dell'area della zona lombare, rilassando la tensione dei pettorali. Il pavimento pelvico nelle asanas sedute sarà rinforzato e la colonna vertebrale si allungherà allungando le asana dai lati del corpo. Le gambe saranno anche rinforzate con la postura del guerriero e le sue variazioni, che dà energia e favorisce la circolazione del sangue. La colonna sarà anche allineata in posture come la sedia appoggiata al muro, e la schiena sarà rinforzata con il triangolo, la cavalletta dal quadripedia, o con esercizi di stabilizzazione dell'articolazione sacroiliaca, tra gli altri.

  • Nel terzo trimestre di gravidanza La donna si sente molto pesante e può soffrire diversi disturbi tipici della gravidanza. Sapendo in ogni momento cosa succede a ogni donna incinta, gli obiettivi saranno di mantenerla a suo agio e prepararla fisicamente, mentalmente e spiritualmente per il parto.

    È conveniente eseguire movimenti energetici e tratti alternati con sostegni e periodi di respirazione profonda e rilassamento. Devi allungare il busto per creare spazio, aprire la spalla con il peso dell'utero e del torace, il pavimento pelvico, la respirazione e l'intonazione vocale, e in particolare le visualizzazioni per far funzionare il sistema di credenze. Con l'aumentare degli approcci e delle paure del parto, la spiritualità gioca un ruolo importante: le visualizzazioni di quel momento saranno elaborate, rendendole piacevoli e rafforzando la fiducia della donna nel suo corpo.