Tpffcelticsociety

Vanesa Romero


Vanesa Romero / interviste

Vanesa Romero è una modella e attrice ben nota per il suo ruolo nella serie spagnola Quello che sta arrivando. Tuttavia, nonostante il suo successo professionale, la sua vita non è stata a sentiero delle rose, come dice nel suo libro Riflessioni di una bionda (Aguilar, 2016), in cui spiega che durante la sua adolescenza aveva tutto per essere felice, ma qualcosa dentro di lui non gli permetteva di trovare la pace. Inoltre, Vanesa ha sofferto bullismo e, dopo aver cambiato scuola per evitare questa situazione, le aggressioni sono state ripetute con i loro nuovi compagni di classe. Nelle pagine del libro, l'attrice racconta le sue esperienze e offre consigli per essere felice lasciando da parte la paura, facendo affidamento sul perdono, inseguendo i sogni e rafforzando il stima di sé, senza cessare di essere se stessi perché, come afferma, ogni persona può ottenere tutto ciò che viene proposto con sforzo e con il benzina della vita, l'illusione.


Perché hai deciso di intraprendere il compito di scrivere questo libro?

Ho un blog chiamato Riflessioni di una biondae da questo lavoro è nata l'idea di mostrare il mio punto di vista positivo sulla vita. Molti seguaci del blog mi hanno chiesto ulteriori informazioni e ho pensato che se avessi appena scritto una voce non potrei spiegare troppo. Inoltre, questo mezzo sembrava un po 'superficiale per ciò che volevo trasmettere, quindi ho deciso di tradurre la mia esperienza in un libro, nel mio manuale di vita, descrivendo il strumenti che ho bisogno di essere la persona che sono oggi.

Sei una donna che va in televisione, che ha fatto cinema e teatro. Come fa una persona famosa a far fronte alle critiche?

Le critiche devono sapere come gestirle e capire che le critiche costruttive sono sempre positive. Inoltre, se ti dedichi a questa professione, sei esposto al pubblico e la critica ne fa parte. Quando vai in TV sai che ci saranno persone a cui piaci e un'altra che non ti piace, e questo è normale, dal momento che ogni persona è diversa e potrebbe piacerti più o meno, o addirittura non gradire affatto. Le critiche costruttive sono buone perché a volte non sei in grado di vedere qualcosa che stai fallendo, e solo quando qualcuno ti dice che realizzi. Tuttavia, è essenziale che queste osservazioni siano fatte da affetto per aiutarti ad andare avanti. Ovviamente, quando le critiche non provengono dal rispetto, non meritano di essere ascoltate e non devono prestare attenzione a loro.

Qual è stata la causa del tuo cambiamento di atteggiamento nei confronti della vita e del tuo modo di pensare?

Nella mia vita è arrivato un momento in cui avevo tutto per essere felice, e non lo era. Ho avuto genitori che mi amavano, ero sostenuto economicamente, ero uno studente e un atleta ...; Avevo tutti gli ingredienti per stare bene, ma c'era qualcosa dentro di me che mi impediva, che non mi permetteva di vivere, o di godersi la vita. Quando ne ero consapevole, la mia mente o la mia anima cambiarono e cominciai a chiedermi perché dovevo conformarmi se volevo essere felice e vivere la mia vita a mio agio e pienamente. Da quel momento emerge un percorso, una ricerca interna, comincio a indagare e ricercare su come essere felice, e inizio il mio personale processo di crescita ed evoluzione, che è durato fino ad oggi.

I pensieri che abbiamo di noi stessi, specialmente quelli negativi, possono limitare la nostra felicità. Come possiamo essere liberi da quelle credenze?

È un processo di lavoro, e per liberarci da quelle credenze negative che abbiamo su noi stessi dobbiamo cominciare sostituendo i pensieri negativi con quelli positivi. Proprio come quando vai in palestra lo fai per allenare i tuoi muscoli e mettersi in forma per attivare il corpo, lo stesso deve succedere con la mente, devi lavorarci giorno per giorno. Il nostro più grande nemico è noi stessi, e una mente mal guidata può portarci lungo il sentiero dell'inferno e del fallimento. Dobbiamo imparare a gestire la nostra mente ogni giorno, con pensieri positivi e formando nuove credenze che ci aiutano ad andare alla ricerca della felicità.

Quando vai in palestra lo fai per allenare i muscoli e mettersi in forma per attivare il corpo, e lo stesso deve succedere con la mente, devi lavorarci ogni giorno

Dedica una sezione all'ego, che la Royal Spanish Academy (RAE) definisce come un eccesso di autostima e al quale attribuisci un significato più ampio. Come è questo ego di cui parli e come ci influenza?

L'ego può farti credere che tu sei il migliore, ma non confonderlo con l'autostima. È l'eccesso di amore verso se stessi che si osserva nelle persone che sono sempre "me, me, me". Tuttavia, quando ami e ti tratti con rispetto e amore, l'ego non appare, parli in un modo diverso. L'ego è qualcosa di intrinseco all'essere umano, con ciò che dobbiamo vivere insieme, quindi è meglio provare ad allearsi con esso, accettare che sia lì e imparare a rilevarlo quando si manifesta. Tutti parlavamo occasionalmente dall'ego, ed è normale, la gente lo sperimenta così come la rabbia, la tristezza o la gioia, e per essere in grado di identificarlo quando esce, è necessario iniziare un processo in cui tutti vanno scoprire cose su di te.

Cosa fare di fronte a persone tossiche e bullismo

Le persone intorno a noi determinano il nostro modo di essere in molti modi. Come possiamo identificare le persone tossiche che non ci fanno bene?

il persone tossiche Sono persone che sembrano una cosa e sono un'altra, e cercano sempre di abbassare la nostra autostima in modo che seguiamo il percorso che vogliono. Di solito sono individui invidiosi, che tendono a squalificare gli altri e sono molto manipolatori. Ognuno di noi può diventare tossico ad un certo punto della vita, perché senza rendercene conto entriamo in quella dinamica e alla fine usiamo un'energia che non è quella che conduce alla felicità. L'obiettivo è essere felici e condurre una vita piena, e quindi dobbiamo stare attenti, perché proprio come troviamo persone adorabili possiamo anche affrontare vampiri energici che noi ruban energia, o a quei tipi di persone che sembrano essere un modo e in realtà sono da un altro. Queste persone sono tossiche e non appena le individuiamo dobbiamo rimuoverle immediatamente dal nostro percorso.

I tossici sono quelli che sembrano una cosa e sono un'altra, e cercano sempre di abbassare la nostra autostima così che seguiamo il percorso che vogliono

E cosa dobbiamo fare se siamo tossici?

La cosa principale è rendersene conto; Quando si inizia ad avere comportamenti come quelli che ho citato prima, deve fare un'introspezione per analizzare perché si comporta in questo modo e cosa gli sta succedendo. Molte linee guida devono essere svolte a livello personale, che deve iniziare allontanandosi da tutti i negativi e migliorando la propria autostima.

Quindi una buona autostima è il pilastro fondamentale per essere felici ...

Sì, senza dubbio. Il tempo e gli anni mi hanno insegnato che una persona che non ha autostima, né si sente a suo agio con se stessa, non potrà mai trovare la felicità. Pertanto, dobbiamo investire più tempo nell'amare se stessi e, soprattutto, nel rispetto di noi stessi al di sopra di tutto e di tutti.

Quando andavi a scuola hai sofferto il bullismo da parte dei tuoi compagni di classe, che anche una volta sono riusciti a buttarti giù per le scale. Molte volte la paura o la vergogna fanno sì che le vittime non lo dicano. Dalla tua esperienza, quale consiglio daresti ai bambini che stanno attraversando questa situazione?

Vorrei dire loro che la prima cosa che devono fare è dire ai loro parenti, alle persone che li amano e, naturalmente, agli insegnanti, senza paura e senza vergogna. A volte gli esseri umani fanno cose senza significato, e il bullismo È un esempio di questo. Quando una persona brilla, qualunque cosa sia, gli altri cercano di oscurarlo, e questo è quando i casi di bullismo. Quando sei piccolo non lo capisci bene; Mi stavo chiedendo perché questo mi è successo, ma con il passare del tempo, e mentre lavoravo dentro, mi sono reso conto di tutto questo. La cosa migliore è dirlo in modo che la situazione finisca il prima possibile.

Quando una persona brilla, qualunque cosa sia, gli altri cercano di oscurarlo, e cioè quando appaiono i casi di bullismo

Strumenti spirituali

Dedica un capitolo del libro per parlare dell'aura, del karma o dei chakra. Come hai iniziato ad interessarti a questo mondo spirituale?

Quando ho iniziato a cercare il motivo e le soluzioni che ho trovato con tutti questi strumenti che è apparso sul mio cammino, come il mantra, il Ho'oponoponoe altri Credo che le persone siano energia, io credo nei chakra, nell'energia dell'universo e in ciò ci sono delle leggi. Da quel momento in poi ho iniziato a capire che anche i pensieri hanno energia e vibrazioni e, quindi, tutto ciò che pensi di avere nella tua mano. Ecco perché dico sempre che devi stare particolarmente attento con i tuoi pensieri, perché puoi farli diventare realtà. Tutto ciò in cui credo è il risultato della mia ricerca, e il percorso che ho scoperto è piaciuto e mi sono identificato e mi ha aiutato in quel processo di cambiamento.

Che cos'è Ho'oponopono e come viene praticato?

il Ho'oponopono È una tecnica hawaiana incentrata su quattro basi: "Mi dispiace", "perdonami", "Ti amo" e "grazie". È una pratica che viene utilizzata per curare quelle parti che ognuno ha nell'ombra e quindi in grado di continuare ad avanzare. Facendo questo possiamo guarire il nostro karma e la nostra anima e continuare a lavorare su se stessi. Quelle parole magia, per dirla in qualche modo, producono un equilibrio nel corpo. Per metterlo in pratica, dobbiamo dire quelle parole di fila quando affrontiamo una situazione di disagio con un'altra persona. Quelle parole hanno il potere di guarire.

Ti definisci un 'ex geloso' e affermi che la gelosia è una conseguenza della bassa autostima. Quali sono i passi da seguire per lasciarsi alle spalle la gelosia?

Non ci sono più linee guida che amare se stessi; quando c'è una profonda base d'amore verso di noi e un rispetto immenso, se hai quel pilastro saldamente ancorato, la gelosia non deve apparire. La gelosia indica una bassa autostima. Sei geloso? E perché sei geloso? Perché pensi che ci sia qualcosa o qualcuno che può essere migliore di te in qualche aspetto, e ti metti in confronto.Non si verificano solo nella coppia, ma anche nel lavoro e in altre relazioni e aspetti della vita. Quando qualcuno ha un'alta autostima è in grado di gestire questo tipo di circostanze molto meglio.

Nel libro si ricorre frequentemente all'utilizzo di un notebook e una penna. Come può aiutarci a scrivere ciò che sentiamo sulla carta?

Ognuno deve trovare il proprio strumenti sentirsi meglio con se stessa; Lo propongo perché penso che a volte il fatto di fermarsi e puntare qualcosa in un notebook ci permette di pensare e riflettere meglio. Per tutto il giorno abbiamo molti pensieri, e il più delle volte li dimentichiamo dopo un po ', ma se li scriviamo, alla fine possiamo leggerli, e quindi analizzare ed elaborare uno schema molto più preciso, che aiutaci a capire dove stiamo andando, cosa abbiamo e cosa vogliamo raggiungere.