Tpffcelticsociety

Usano le cellule staminali per curare la cecità tramite DMAE


Usano le cellule staminali per curare la cecità tramite DMAE / notizie

La degenerazione maculare legata all'età (AMD) è un disturbo grave che colpisce la retina, provoca una perdita progressiva dell'acuità visiva e può accecare le persone che ne soffrono. Il problema principale presentato da questa malattia è che i trattamenti attualmente disponibili consentono di rallentare il progresso della patologia, ma non lo curano completamente e, inoltre, non sono efficaci in tutti i pazienti.

Un gruppo di ricercatori ha appena realizzato uno studio, che è stato pubblicato in The Lancet, in cui hanno usato cellule staminali embrionali con due pazienti ottantenni che avevano perso quasi tutta la vista a causa dell'AMD. E i risultati raggiunti hanno sorpreso gli stessi scienziati.

Gli scienziati hanno iniettato le cellule staminali embrionali nell'occhio destro di un paziente, praticamente cieco, che, dopo il trattamento, ha affermato di essere in grado di distinguere il tempo sul suo orologio da polso

Nello studio, guidato dall'oculista Steven D. Schwartz del Jules Stein Eye Institute negli Stati Uniti, hanno usato questo tipo di cellule staminali per sviluppare cellule epiteliali pigmentate in laboratorio - che fanno parte della retina esterna - e li hanno iniettati nell'occhio destro di uno dei pazienti, che era praticamente cieco e che, dopo il trattamento, ha dichiarato di essere in grado di distinguere il tempo sul suo orologio da polso.

Gli scienziati volevano vedere come si comportavano le cellule staminali e non si aspettavano un miglioramento così significativo nei pazienti con tale visione compromessa. Tuttavia, nonostante i buoni risultati ottenuti con l'esperimento, gli autori dello studio spiegano che è ancora presto per ritenere che la procedura utilizzata possa essere convertita in una nuova terapia contro l'ARMD e che debbano essere effettuati nuovi studi che includano un più pazienti, e osservare come si evolvono, per determinare se il trattamento è sicuro ed efficace.